domenica 28 settembre 2008

GARA1 - 28 sett 2008 TORINO HALF MARATHON

Concluso la mia prima maratonina in 1h 45’ 50”. Con enormi patimenti ma non per la parte tecnica, anzi per questo aspetto tutto facile, andatura che non mi ha messo mai in affanno e anzi sono arrivato con ancora benzina. Altro problema mi ha fatto temere di non arrivare…. Ma andiamo per ordine .Ero alla partenza con un collega, anche lui alla sua prima mezza, arrivato all’appuntamento leggermente meno preparato di me, ma volevo comunque condividere la gara il piu’ possibile con lui. Partiamo dalle retrovie tagliando lo start quando gia’ il cronometro ufficiale segnava 1’ e si parte con andatura lenta, regolata dal mio cardiofrequenzimetro da tenere sotto i 155 (86%) battiti al minuto. Nei primi 2-4 Km si va piano, molto piano indicativamente sui 5’ 30”, un po’ perche’ partiti senza riscaldamento, un po’ per seguire l’andatura del gruppo in cui ci siamo trovati alla partenza. Si decide di alzare un po’ il ritmo e riusciamo a tenere 5’ al Km fino al 10Km mantenendo inalterato il ritardo di 2min (rispetto all’andatura media dei 5’ km ) accumulato nei primi 4km. Mi sentivo bene, riposato,sudavo anche poco. Pativo solamente un po’ di freddo anche se c’erano 17 gradi. Uscendo da casa stamattina avevo prima preparato una maglietta con maniche lunghe ma vedendo la bella giornata ho poi cambiato idea, usando una maglia di cotone a maniche corte. Al 10 km decido di bombarmi con la magica bustina apisprint, nonché di prendere una spungna al ristoro, piu’ per la curiosità di provare questo gesto che per il reale beneficio-sollievo che avrei potuto trarne. E ho fatto proprio una gran cazzata! Un po’ il freddo e credo molto anche quel gel dolciastro mi hanno creato dei disturbi alla pancia che mi hanno fatto sudare per gli ultimi 10Km. I km dopo avevano qualche pendenza e ci facevano perdere altri 30”. A parte gli attacchi di cagherella io stavo bene ma in certi momenti la pancia mi ha fatto temere il peggio facendomi pensare di interrompere la corsa per evitare il danno irreparabile…e ci siamo capiti. Il mio compagno di avventura era un po’ in affanno e decido di restare con lui ancora un po’. Solo al 15Km saluto l’amico per fare la mia andatura , con la voglia di recuperare i 2min 30” di ritardo dalla media dei 5’Km e con l’ansia di poter godere dei servizi – in senso letterale - dell’arrivo. Negli ultimi 5 Km vado veloce, supero un bel po’ di gente, rallentando solo in qualche tratto per gestire non la fatica ma le fitte di squaragnaus alla pancia. Chiudo gli ultimi 300 metri con uno scatto notevole, chiudendo in 1h 45’ 52”, con la consapevolezza che potevo fare tanto di piu’. All’ arrivo ancora di gran ritmo a recuperare la mia borsa ( meno male che avevo un pacchetto di fazzolettini di carta) e cercare sollievo alla toilette! Brutta situazione che mi ha tolto un po’ di divertimento dalla gara. Mi sono poi rifoccilato al ristoro ma questo non era l’ideale nella mia situazione. Non posso godermi così l’arrivo e torno a casa. E’ comunque andata, ed, escluso il contrattempo, molto meglio di quello che pensavo. Ho realizzato il tempo che volevo senza fatica, segno che posso per il futuro gia’ allenarmi su tempi migliori, bene.
Da martedi si riparte a correre verso chissa’ quale meta.

7 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Beh, quasi buona la prima.
Forse per i problemini hai "sentito" un po' troppo la gara

Danirunner ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Danirunner ha detto...

Complimenti per la prima, il resto sono tutte esperinze che ti serviranno per la prossima gara, no?

franchino ha detto...

Ciao Gianni, succedono questi inconvenienti, forse un pò il primo fresco, forse la distanza... Unica cosa: il gel avevi già provato ad assumerlo durante un allenamento lungo? Perchè forse non essendo abituato il tuo organismo l'ha "rifiutato" creandoti problemi intestinali. Comunque dai, è andata bene, sono tutte esperienze, la prossima andrà ancora meglio.

Ciao!

Gianluca Rigon ha detto...

Peccato per l'inconveniente che non ti ha permesso di gustarti il postgara ! Anche a me è successa una cosa simile (un pò meno invasiva) durante la Mara di Jesolo: colpa della spugnatura sulla pancia e dell'umidità che ha fatto sì che rimanesse bagnata fino alla fine.....
Comunque tutto è bene quel che finisce bene ! Ciao !

... E IO CORRO! ha detto...

Bravo! Ho un amico qui in paese che lo scorso anno ha esordito col tuo stesso tempo. Ieri...ha tagliato il traguardo in poco più di un'ora e trenta.Lasciandomi di sale :)
(se almeno l'avessi visto superarmi forse il mio orgoglio si sarebbe risvegliato).

Paolino73 ha detto...

Come prima mezza il tempo non è male,c'è sempre tempo x migliorare.
Ciao e forza TORO!!